Aziende alla sfida del Welfare 2.0

Oggi un convegno al Posta dove sarà eletto anche il direttivo Anap

 

REGGIO EMILIA – Welfare 2.0, come conciliare non autosufficienza e gestione d’impresa. La “non auto-sufficienza” è l’incapacità di mantenere una vita indipendente e di svolgere le comuni attività quotidiane, a causa della mancanza di energie e dei mezzi necessari per soddisfare le proprie esigenze. Nonostante alcuni interventi legislativi in favore di queste persone, non di rado le famiglie si trovano impreparate ad affrontare queste situazioni. Per far il punto sul tema e capire a che punto è il nostro Paese nell’erogazione di servizi dedicati alle persone non autosufficienti, Lapam Confartigianato ha organizzato un convegno, in programma oggi alle 17.30 all’Hotel Posta di Reggio Emilia. Durante il convegno Federico Razetti, ricercatore di Percorsi di Secondo Welfare, Centro Studi diretto da Maurizio Ferrera, analizzerà insieme a Carmelo Rigobello, consulente Confartigianato, Gianlauro Rossi, presidente Anap Modena e Reggio Emilia, e ad altri ospiti la situazione della non autosufficienza e le sue conseguenze sulla popolazione attiva italiana. Interverranno anche Emilio Ricchetti del Forum Famiglie Reggio Emilia, Franca Campostella, presidente regionale Donna Imprese Confartigianato e Mauro Dallapè, presidente Mutua Artieri Trento. All’evento sarà presente il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi. Al termine della tavola rotonda sarà infine eletto il nuovo consiglio direttivo e del presidente Anap di Reggio Emilia e Modena.

Questo articolo è comparso anche su La Gazzetta di Reggio del 7 giugno 2018

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Articoli, Corriere della Sera

I commenti sono chiusi.